.
Annunci online

 
bbcreations 
Art is a lie wich makes us realize the truth...
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  *mugglenet*
DiagonAlley
Bob Dylan Official Site
Johnny Depp!!!!!
Ray Charles official site
FilmareCnIltelefoninoECnLaTelecameraDigitale
Peter Cincotti Official Site
buon vecchio ebay
Dosty's forum
*Lapsus*
*FannyRock*
*Adry*
Artonline
*Francesca*
gregory's... mitico!
la pittura di marco
  cerca

Ogni bambino è un artista. Il problema è poi come rimanere un artista quando si cresce.

P. Picasso




































 

Diario | Disegni | foto e quadri |
 
foto e quadri
1visite.

25 marzo 2007

Borea



copia non finita, particolare di un dipinto di Waterhouse
devo ancora fare molti ritocchi al viso




permalink | inviato da il 25/3/2007 alle 16:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

15 gennaio 2007

Come si fa a scegliere?

Ora guardate.
Guardate queste due opere, e ditemi come si fa a scegliere la più bella. E' impossibile.
Certo, sono belle in modi diversi.
Sono entrambe pietà, la prima del Bellini, la seconda del Mantegna.
Guardate qui sotto i colori.Bellini è un mago con i colori. Lo so, è più importante la linea, ma in questi casi mozzano davvero il fiato. Notate la luce del tramonto che accompagna la morte del Cristo, come se anch'essa fosse un evento naturale, a cui seguirà in modo altrettanto naturale la resurrezione. Guardate la zoomata sui corpi, il busto splendido di Gesù, pallido ed emaciato, ma allo stesso tempo plastico.
Ma guardate soprattutto il fulcro di tutto il quadro: quel toccarsi, quell'accostarsi del volto di Maria, sofferente e melanconica, velata e rugosa come le madonne fiamminghe, al volto di Cristo, alle sue occhiaie e alla sua pelle fredda, al suo sorriso sereno. Gli occhi chiusi di cristo sono stranamente tanto espressivi quanto quelli socchiusi, mesti, della madonna. Ma il pathos non va cercato, secondo me, solo nell'espressione (in san Giovanni non è molto convincente), ma soprattutto nel gesto, nell'abbraccio della madre, nei volti vicinissimi. Guardateli. Splendido.



Ora guardate qua sotto. "Cristo in scorcio", così lo chiama Mantegna non avendo bisogno di dare un vero titolo ad un'opera che non è mai stata venduta. "Cristo morto", lo chiamano su quasi tutti i libri, su internet, ovunque. E infatti un Cristo più morto di così non si può immaginare. Anzhe qui zoomata sulla figura, però in scorcio. Una cosa spettacolare.
Anche il volto della madonna e quello di Giovanni sono in scorcio. Mezzi tagliati fuori, per dirla in modo brutto. E' proprio una zoomata quasi cinematografica. Noi siamo a un passo da quella espressionistica Maria e da quell'urlante e sgomento Giovanni, e vediamo Cristo da davanti. Mantegna è un grande in questo. Quasi nessuno prima di lui è riuscito a fare una cosa del genere. E anche dopo di lui.
Le piaghe sono più che mai evidenti, profonde. Scolpite, quasi. Questa non è carne umana, è pietra. Non è pittura, è scultura. Guardatelo. E' una statua. Una statua di marmo.
Di marmo il sudario, di marmo il busto, di marmo il sepolcro macchiato di sangue.
Di marmo anche il volto? Forse sì. Il viso è leggermente sollevato da un cuscino, per essere visto. Ma in realtà il viso non è quello di un morto. Certo, le sopracciglia sono corrugate. Però ho notato per la prima volta che in realtà anche lui sorride leggerissimamente. Sta dormendo, quasi. La pietra fredda aspetta di risvegliarsi.
Rivoluzionario.

a voi la scelta.




permalink | inviato da il 15/1/2007 alle 23:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

20 novembre 2006

Florence

Ecco un piccolo ricordo di questo weekend...
...grazie a tutti per essere stati disponibili e divertenti
e speriamo che si ripeta questo viaggio, magari in una destinazione più esotica:P



ele, tu non ci sei, ma rimedierò xD




permalink | inviato da il 20/11/2006 alle 15:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

9 ottobre 2006






permalink | inviato da il 9/10/2006 alle 13:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

17 settembre 2006






permalink | inviato da il 17/9/2006 alle 16:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 luglio 2006

Il cielo in Irlanda sembra più grande...

e ogni cosa è più verde




permalink | inviato da il 18/7/2006 alle 15:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

18 luglio 2006

*Buskers*



In Ireland there was a singer... who played in the street... a busker




permalink | inviato da il 18/7/2006 alle 15:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

13 maggio 2006

some photos

ecco altri due ritratti

questo fa molto modella da rotocalco


e questo è più che altro uno scherzo pop, "la smorfia"




permalink | inviato da il 13/5/2006 alle 18:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

13 febbraio 2006

altro dipinto

Niente da fare, vi cuccate un altro quadro...

E' la copia di un quadro di Picasso ("Maya con la bambola, o qualcosa del genere")
L'ho dipinto più o meno un anno fa.
Putroppo la foto è storta, non si vede tutto.




permalink | inviato da il 13/2/2006 alle 22:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

13 febbraio 2006

ecco uno dei miei primi dipinti a olio

Questo è uno dei miei primi quadri a olio su tela, il secondo per l'esattezza.
Non si vede granchè (non so neanche cosa si vedrà, probabilmente verrà molto piccolo), è il secondo da sinistra. Il più piccolo e il meno appariscente, ma cosa pretendete?

E' la copia di "La Senna a Giverny", di Monet. (40x50 cm)





permalink | inviato da il 13/2/2006 alle 22:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio